La Vignazza

Essere fotografo di matrimoni significa saper interpretare le nozze come se fossero un concerto, e in effetti la musica, che fosse jazz, rock o blues, ha accompagnato il ricevimento di Valeria e Luca alla Villa La Vignazza.

Già durante i preparativi Luca mi ha mostrato i suoi gilet da concerto, mentre valeria era splendida nel suo abito di Stefania Spose; dopo la cerimonia, bagnata ma fortunata, il ricevimento presso La Vignazza a Montechiarugolo è stato appunto all’insegna della musica dal vivo, suonata dagli sposi e da molti dei presenti.

Ogni tanto arrivata qualche nuovo invitato, apriva la custodia dello strumento, infilava il jack nel mixer, e si accodava a ciò che veniva suonato in quel momento….e naturalmente erano tutti strumentisti di alto livello! E se poi al fotografo di matrimoni piace proprio quella musica, beh allora è fatta!

Siamo passati dal jazz (grazie anche al nuovo contrabbasso di Luca), ai Deep Puple, attraversando un po’ tutta la musica degli anni ’60 e ’70 (del resto, è mai stata scritta Musica con la M maiuscola al di fuori di quei due decenni?).

Nemmeno qualche goccia di pioggia è riuscita a scalfire la gioia dei due sposi, e nemmeno a disturbare l’ottimo ricevimento preparato dal Il Cortile.

Come sempre, di seguito trovate una scelta delle immagini più significative del matrimonio, mentre il video di youtube fornisce una panoramica migliore di come interpreto il compito di fotografo di matrimoni; ma è solo visionando l’album che si scopre che le mie realizzazioni superano spesso le 200 fotografie, perchè accanto al racconto degli sposi fotografo anche tutto quanto è intorno: i dettagli, gli invitati, la location…

SE TI PIACCIONO LE MIE FOTOGRAFIE CLICCA QUI PER CONTATTARMI

 

Share This